Comunicato Psi, restrizioni, censura e salute mentale: il video

Al di là delle diverse opinioni, proiezioni e narrazioni, il documento di allarme di psicologi e psichiatri – il Comunicato Psi – si è rivelato uno dei pochi documenti che fino ad ora ha offerto una previsione totalmente esatta di quanto sarebbe accaduto se la gestione dell’emergenza non si fosse radicalmente modificata già a Giugno 2020. Il documento è stato firmato ormai da oltre 750 professionisti italiani riuniti attorno al documento in modo indipendente, senza altra finalità se non la salute dell’individuo e della comunità.

Ricordiamo infatti che il sopracitato documento era stato inviato al Governo italiano proprio per avvisare che il piano della salute mentale della popolazione sarebbe risultato compromesso se i decisori non avessero preso in considerazione gli elementi indicati ed emergenti. Se la gestione del Covid-19, la considerazione della popolazione infantile e la comunicazione mediatica non si fossero trasformate a favore di un approccio più rispettoso, salutogenico e realmente sistemico e scientifico, le conseguenze sulla tenuta psichica di adulti e giovani sarebbero state devastanti. Purtroppo questo si è verificato e continua a verificarsi, come sottolineato dalla letteratura scientifica di riferimento.

Il documento è interamente visibile su questo link: https://comunicatopsi.org e l’elenco di tutti i firmatari si trova qui: https://comunicatopsi.org/chi-siamo/

In questo video la dr.ssa Silvia Salese e il dr. Benedetto Tangocci raccontano i presupposti del Comunicato Psi. Grazie alle domande di Edoardo Gagliardi, esplorano le criticità sul piano mentale causate o esacerbate dalla gestione dell’evento pandemico, l’importante ruolo della comunicazione e della narrazione, la necessità di maturare un pensiero realmente critico e, per questo, il ruolo dell’informazione indipendente. Qui il link: https://www.byoblu.com/2021/03/28/gli-effetti-collaterali-ed-i-pericoli-delle-restrizioni-silvia-salese-benedetto-tangocci

Una opinione su "Comunicato Psi, restrizioni, censura e salute mentale: il video"

  1. Quanto è stato spiegato nel video, è molto interessante e, purtroppo, traccia un quadro realistico e molto preoccupante per la salute mentale della popolazione.

    Ascoltando le parole di Silvia Salese e Benedetto Tangocci, mi sono ricordato di una profezia, scritta nel 1955 da G.S. Lewis e tratta, dalla sua collana editoriale ” Cronache di Narnia”. L’autore parla con il diavolo e gli chiede come avesse fatto, a portare così tante anime all’inferno, in quel periodo. Risposta : ” Con la paura, la strategia eccellente, vecchia, ma sempre attuale. Avevano paura di ammalarsi. Non si salutavano più, non si abbracciavano più, non hanno avuto contatti umani per giorni. Non uscivano di casa, non andavano a trovare i loro parenti. Il mondo era diventato un campo di reclusione, con prigionieri volontari. Hanno accettato tutto, pur di prolungare la loro patetica via”. La profezia si è avverata. E dunque : siamo pronti per una nuova vita? Spero di sì.

    Loris Mauro

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: